Viaggio a Fontamara

Cammino nella terra e nel pensiero di Ignazio Silone

Viaggio a Fontamara
  • Viaggio a Fontamara
  • Viaggio a Fontamara
  • Viaggio a Fontamara
  • Viaggio a Fontamara
  • Viaggio a Fontamara

Quale migliore occasione se non quella del 1° Maggio (Festa del lavoro e data del suo compleanno), con un cammino di quattro giorni dedicato a un grande uomo di lettere: Ignazio Silone. Un autore profondamente legato alla sua terra d’origine: l’Abruzzo, dove infatti sono ambientate gran parte delle sue opere. Ma l’Abruzzo, e la Marsica in particolare, è un microcosmo, che riflette le condizioni di disagio dei più deboli di tutto il mondo.
“A chi sale a Fontamara dal Piano del Fucino il villaggio appare disposto sul fianco della montagna grigia, brulla e arida come su una gradinata… A chi guarda Fontamara da lontano, dal Feudo del Fucino, l’abitato sembra un gregge di pecore scure e il campanile un pastore”. (Ignazio Silone, Fontamara).
L’altro elemento che caratterizzerà il nostro percorso è una natura indomita, a volte arida, aspra, dura, ma sempre magnifica. “Il destino degli uomini nella regione che da circa otto secoli viene chiamata Abruzzo è stato deciso principalmente dalle montagne… il fattore costante della loro esistenza è appunto il più primitivo e stabile degli elementi, la natura”. (Ignazio Silone, L’Abruzzo, in Abruzzo e Molise, Attraverso l’Italia. Illustrazione delle regioni italiane, Touring Club Italiano).
Un cammino che in quattro giorni ci condurrà, attraverso i meravigliosi paesaggi del Parco nazionale d’Abruzzo, fino a Pescina, il paese natale di Ignazio Silone, ma idealmente potremmo chiamarlo anche Fontamara. Percorreremo i monti che circondano la piana del Fucino, un tempo terzo lago d’Italia per estensione, dal cui prosciugamento nascono le vicende narrate in Fontamara. Brevi letture dai testi di Silone ci aiuteranno a conoscere il territorio e la sua storia e a entrare nello spirito dell’autore.
Un cammino nella natura, nella storia, nella letteratura. GUIDA PAOLO IANNICCA

Prenota / chiedi informazioni

Programma

Sabato 27 Ritrovo a Pescasseroli alle ore 18
Domenica 28 Pescasseroli – Ecorifugio della Cicerana. 5 ore, 450 m in salita
Lunedì 29 Ecorifugio della Cicerana – Bisegna. 5 ore, 300 m in salita, 650 m in discesa
Martedì 30 Bisegna – Ortona dei Marsi. 4 ore, 200 m in salita, 400 m in discesa
Mercoledì 1 Ortona dei Marsi – Carrito (Cocullo con treno) – Ortona dei Marsi. 3 ore, 200 m in salita e in discesa
Giovedì 2 Ortona dei Marsi – Pescina. 4 ore, 350 m in salita, 600 m in discesa
Venerdì 3 Pescina – Aielli. 4 ore, 450 m in salita, 200 m in discesa
Sabato 4 Partenza in bus da Cerchio dopo colazione.

Per info e prenotazioni contattare la Compagnia dei Cammini

Sistemazione

In rifugio e B&B

Equipaggiamento

Scarponi da trekking, giacca a vento (possibilmente in gore-tex), zaino, k-way o mantellina, borraccia, cappello e guanti di lana, cappellino per il sole, occhiali da sole, crema protezione solare, pantaloni lunghi e "pile", macchina fotografica, binocolo,. Il rifugio è di dotato di sacchi a pelo, quindi si consiglia di munirsi di sacchi lenzuolo, che in alternativa possono essere acquistati presso il rifugio al costo di € 10 ciascuno. Per la notte in rifugio si raccomanda inoltre un asciugamani personale e una federa. Si raccomanda un abbigliamento a strati.

Ritrovo

Appuntamento a Pescasseroli, Ecotur in Via Piave 9 tel. 0863/912760, arrivo alle ore 18.00 del 27 Aprile

Come raggiungerci

Autostrada A 24 Roma, diramazione per Pescara, uscita Pescina, proseguire per Pescasseroli.

Prenota / chiedi informazioni

Quando

Partenza

Sabato 27 Aprile

Rientro

Sabato 4 Maggio

Durata

8 giorni/ 7 notti

Date

Aprile 2019 27-28-29-30 Aprile e 1-2-3-4 Maggio

Difficoltà

Grado

Medio/facile

Interesse

5

Quota

€ 240 a persona (guida e organizzazione). Altre spese previste € 350 circa (mangiare, dormire e trasferimenti)